TESI: “La moralità di essere ribassisti”

Seguo sempre con piacere i ragazzi che hanno voglia di studiare ed impegnarsi, ma più di ogni altra cosa mi innamoro di coloro i quali sviluppano le proprie idee. Il titolo del mio articolo è una tesi, ovviamente rimbalzata da ogni professore a cui è stata sottoposta, che non vedrà mai la luce.

3180576600_847bfc7dc4_o

Il Ruolo Formativo delle Università (Creative Commons License)

Premessa

Passiamo infanzia ed adolescenza in luoghi scolastici dove ci viene, spesso e volentieri, precluso addirittura il diritto al pensiero. Dobbiamo sostanzialmente ascoltare quel che passa l’insegnante, leggere quel che è scritto sul libro e ripeterlo come un fervorino. Meglio lo ripeti, migliore sarà il tuo voto. Può essere un metodo, personalmente non lo ritengo il migliore.

Ma a vent’anni circa, qualcuno è riuscito a superare questa fase creandosi anche un proprio pensiero, delle opinioni e addirittura alcuni campi in cui presumibilmente potrà essere migliore rispetto ad altri coetanei. L’università dovrebbe essere quel posto in cui, sviluppando il dialogo con professori che conoscono la materia meglio di te ma che restano aperti al confronto, io studente imparo a relazionarmi ed esporre le mie idee.

Il Ribassista Vede Verde e Non Rosso

Il Ribassista Vede Verde e Non Rosso

La vicenda e la tesi

Devo ammettere che una tesi dal titolo così forte avrebbe indubbiamente colpito anche me, ma è pur sempre vero che si dice “dibattere un tesi” non certo a caso. Il ruolo del professore è quello di educare e crescere; dunque quale migliore occasione, se non durante una discussione di laurea?

Invece il baldo giovane si è visto rimbalzare da ogni professore:

Essere ribassisti non può essere morale, io non seguo una tesi del genere. La moralità è il guadagno in finanza, dunque la perdita non può essere morale(1). Non entriamo nella filosofia finanziaria che non abbiamo tempo.

Insomma, un argomento che poteva finalmente generare un qualche interesse rispetto alle solite scopiazzate tesi invece semplicemente respinto perché non nella normalità. Non è sicuramente una università, ma forse scrivere ugualmente la tesi online potrebbe portare a molto più dialogo che nemmeno sui banchi di “scuola”.

Che ne pensate della tesi e dell’argomento Università?

Annunci

Informazioni su Ornella Pesenti

Find me on 500px @opesent! Smart thinker, I see the world through my camera lens
Questa voce è stata pubblicata in Azioni, Risparmi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...