Ieri e oggi BTP DAY! (io vado in vacanza)

Il titolo è volutamente provocatorio. Visto il lavoro che faccio dovrei, come ogni banca che si rispetti (le rispettate ancora le vostre banche?), aver alzato il telefono per una intera settimana ed aver inviato ieri mattina una quantità industriale di ordini per i BTP.

Ma sono veramente in sicurezza i vostri risparmi con una e una sola obbligazione?

Cerchiamo di capire insieme cosa può essere pericoloso e quali dinamiche non ci sono chiare (spesso, non ci sono semplicemente mai state spiegate).

Image

Quello che ho inserito qui sopra è il grafico di un qualsiasi BTP, cioè un Buono del Tesoro Poliennale, nello specifico quello emesso il 18 ottobre dello scorso anno. Troviamo tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno! Prima fra tutte, il mito da sfatare:

Se compro le obbligazioni, ho sempre i soldi in sicurezza e a disposizione!

Come potete ben vedere dalla montagna russa in grafico non è assolutamente vero. Tutte le obbligazioni hanno un loro mercato, MOT – Mercato telematico delle obbligazioni e dei titoli di stato, dove si vendono e comprano obbligazioni e dove le stesse subiscono delle oscillazioni a seconda dei momenti socio-culturali (aggiungiamo anche politici nel nostro caso!) che lo stato sta vivendo.

Fattore non indifferente, la vendita nel caso siano uscite altre obbligazioni. Poniamo che i nostri BTP abbiano guadagnato (vedi grafico) ed avessimo bisogno proprio di quel denaro che abbiamo bloccato nei BTP. Chi sarà disposto a comprare ad un prezzo più alto qualcosa che oggi è sul mercato ad un prezzo inferiore? Il BTP DAY mette in circolazione infatti obbligazioni che valgono 100; se la mia vale 101, cosa dovrebbe spingere qualcuno ad acquistarla? Voi stessi la comprereste?

Ultimo, ma non per questo meno importante, anzi oserei dire di vitale importanza: pochissimo tempo fa in Grecia è stata fatta una azione nei confronti dei possessori di obbligazioni per ridurre il debito dello stato. Chi possedeva obbligazioni greche, fatto 100 il valore dell’obbligazione si trovava con un drastico ed irreversibile quanto obbligato taglio del valore a 25.

Esempio: Ho investito la liquidazione della pensione in BTP, sono sicuri e ho il capitale garantito!

50.000€ – 75% = 12.000€

Ebbene l’Italia aderisce, per sicurezza e per poter essere salvata in caso di default, al Meccanismo Europeo di Stabilità. Ciò comporta che tutte le emissioni di obbligazioni dal 1° Gennaio 2013 in avanti potranno subire un haircut, cioè quello che nel paragrafo precedente ho cercato, in modo semplice ma conciso, di spiegare.

Ancora: sono veramente in sicurezza i nostri risparmi con una e una sola obbligazione?

Annunci

Informazioni su Ornella Pesenti

Find me on 500px @opesent! Smart thinker, I see the world through my camera lens
Questa voce è stata pubblicata in Obbligazioni, Risparmi e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ieri e oggi BTP DAY! (io vado in vacanza)

  1. Pingback: Cosa porta il nuovo governo al piccolo risparmiatore? | Ornella Pesenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...