Perché un fondo?

A prescindere dall’impresa bancaria con la quale si lavora, spesso arrivando ad avere cifre anche limitate sul conto corrente personale si ricevono chiamate commerciali da parte degli sportellisti che propongono obbligazioni della casa. E’ chiaro che sottoscrivendone si diventa creditori della stessa e si ha (probabilmente) qualche opportunità in più per mutui e prestiti (ne siete certi? siete certi che vi daranno ciò di cui avete bisogno? è vostro interesse acquistarne?).

E’ pur sempre vero però che comprare un solo titolo ci porta in casa un rischio altissimo! Sostanzialmente, non ha nulla di diverso di quando si puntano dei soldi su di un solo numero alla roulette del casinò.

Ora: la situazione bancaria italiana non è fra le più brillanti negli ultimi tempi, tanto che addirittura alcune fra le più importanti sono state declassate dalle famose quanto fastidiose case di rating. Pur tuttavia il comparto bancario mondiale conta di molte banche per ogni stato del mondo. Potrebbe essere quindi che facendo una media di tutte le banche di tutti gli stati, qualcuna stia andando meglio delle nostre e risollevi i valori dell’intero comparto, dandone un risultato complessivo positivo?

Provate ora ad immaginarvi qualche giorno prima del crack Parmalat. Immaginate di avere in mano delle obbligazioni dell’azienda come tante famiglie italiane avevano ed immaginate anche che queste obbligazioni fossero frutto dei vostri sacrifici, scelte per l’immagine che rappresenta nel panorama italiano piuttosto che consigliate da qualcuno che ne doveva sapere più di noi. Quando il fallimento arriva come vi sentite?

Ma nel momento in cui Parmalat fallisce smettete per caso di bere latte?

Immaginate quindi di aver comprato delle quote di un comparto (un fondo) chiamato food&beverage che include tutte le migliori aziende del settore, fra cui anche Parmalat. Dietro c’è un gestore che segue le suddette aziende, seguendone positività e negatività, rimpiazzando le aziende in calo con delle nuove in crescita, cercando il giusto equilibrio fra rendimento e solidità.

Nel momento in cui Parmalat fallisce, il nostro fondo fallirà?

Annunci

Informazioni su Ornella Pesenti

Find me on 500px @opesent! Smart thinker, I see the world through my camera lens
Questa voce è stata pubblicata in Fondi e Investimenti e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...